TRECENTO FIRME PER PONTE CHIASSO

Più di trecento firme per «ridare vivibilità a Ponte Chiasso». La petizione popolare lanciata nelle scorse settimane dal consigliere comunale di An, Alessandro Nardone, con la richieste di interventi per migliorare la viabilità e riqualificare le aree verdi del quartiere ha riscosso un notevole successo tra i residenti della zona. Una in particolare la proposta che fra non molto verrà presentata ufficialmente in Comune: «Chiediamo – si legge nel documento – di creare un “mini girone” in via Brogeda con senso unico “a scendere” da Tavernola a Piazzale Anna Frank, girando attorno alla caserma della polizia, con il fine di far diminuire il transito di tir nella via e di creare nuovi posti auto per residenti ed esercenti». Una soluzione che verrà messa sul tavolo dell’assessorato alla Viabilità chiamato a valutarne la fattibilità. «L’iniziativa – ha detto Nardone – ha raccolto molto consenso sia tra i residenti della zona, che chiedono più sicurezza quando escono in strada, sia per gli esercizi commerciali della zona, che trarrebbero molto giovamento dalla creazione di nuovi posti auto in via Brogeda. Tenendo anche in considerazione che nella via ha sede una scuola elementare e i mezzi pesanti sono un vero pericolo per i bambini». Petizione che va a toccare altri due temi caldi per il quartiere: il verde pubblico, con la richiesta di maggiore manutenzione dei giardini pubblici di via Bellinzona, via Brogeda e piazzale Anna Frank, e il decoro generale della zona, chiedendo alla Provincia «di risolvere l’annoso problema dell’ex pompa di benzina di via Brogeda, che da troppo tempo è abbandonata al suo destino».

Autore: Claudio Bustaffa

Fonte: La Provincia del 3 febbraio 2006

Tagged with: , , , ,
Comments (0)

Be the first to leave a reply!

Add Your Comment

* required

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!