INAUGURATA LA PASSEGGIATA RAMELLI

Sabato 28 giugno si è svolta la cerimonia di inaugurazione della “Passeggiata Sergio Ramelli” alla quale hanno partecipato oltre trecento camerati giunti in riva al lago da tutta Italia. Inoltre hanno preso parte alla cerimonia: Guido Giraudo, l’On. Ignazio La Russa, l’On. Andrea Ronchi, L’On. Alessio Butti, l’Assessore Regionale Massimo Corsaro, il Vicesindaco di Como Paolo Mascetti e tre Reggenti Nazionali di Azione Giovani su quattro: Giorgia Meloni, Carlo Fidanza e Francesco Grillo e, chiaramente, Peso il Coordinatore Regionale. Nel suo intervento il Presidente Provinciale di AG, Alessandro Nardone, ha voluto ringraziare tutti quei militanti che, in questi vent’otto anni, hanno lottato nel nome di Sergio e di tutti gli altri camerati caduti e ha risposto alle polemiche che hanno preceduto la cerimonia: “C’è chi continua a imperterrito gettare fango su Sergio e sulla sua morte, noi rispondiamo ricordando la sua vita”, mentre il Deputato comasco – Alessio Butti – ha attaccato pesantemente la sinistra: “E’ triste leggere le pericolose teorie di cattivi maestri come Saverio Ferrari, condannato a cinque anni e sei mesi per l’assalto al Bar di Porto di Classe”. Agli interventi è seguito lo scoprimento della targa ed il Presente lanciato da Guido Giraudo.

“E quando siete felici e godete della libertà che i coraggiosi vi hanno regalato abbiate un pensiero per loro che sono passati come passa…una carezza del vento”. Queste parole di Paolo Bussagli che chiudono l’opera teatrale “Chi ha paura dell’Uomo Nero” campeggiano sulle magliette dei ragazzi di Como insieme al volto di Sergio.

Da oggi, quando siete felici e potete godere di un attimo di tranquillità passeggiando lungo uno dei tratti più belli e romantici del lago di Como, abbiate un pensiero per quel ragazzo che ora da il suo nome a quel luogo.

“Passeggiata Sergio Ramelli”, duecento metri di fiori e pini, di cespugli odorosi e fontanelle, di panchine accoglienti e di muretti battuti dalle onde leggere del lago.

“Passeggiata Sergio Ramelli”, dopo l’incantevole belvedere di Chieti, il mediterraneo giardino di Ospedaletti e dopo le vie dedicate a Verona, Codogno e Taurianova mentre tra pochi mesi altre vie, saranno inaugurate a Rovigo, Crotone, Tolve e Sanremo.

“Passeggiata Sergio Ramelli”, un luogo romantico come sono “romantici” i nostri ideali, aperto e solare come la nostra esistenza.

Quando potrete passeggiare lungo quel viale, ammirando l’arco pregevole di lago che racchiude la città di Como abbiate un pensiero anche per quanti si sono battuti con tenacia per poter dedicare qual luogo a Sergio.
Grazie ad Alessandro, grazie ai nostri ragazzi, ai consiglieri comunali e al vicesindaco. Grazie a Butti, a La Russa e ai vertici di un partito che, finalmente, non è stato né sordo, né pavido… Grazie ai militanti di tutta Italia (pochi invero) che sono venuti per rendere omaggio a Sergio che – da oggi – lungo il lago di Como riceverà quella “carezza del vento” che non passa… perché si chiama Menoria.

In alto i cuori

Guido Giraudo

Tagged with: , , , , , , , , , , ,
Comments (0)

Be the first to leave a reply!

Add Your Comment

* required

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!